Km A/R 11 c.a

D+ 600 Mt.

Tempo percorrenza: 4 ore c.a (soste escluse)

Cartina: Tabacco nr. 056 Piccole Dolomiti Pasubio

Il Monte Novegno è una montagna delle Prealpi Vicentine alta 1.552 m. Alle sue pendici sorge l'abitato di Schio e per la sua particolare posizione protesa verso la pianura vicentina dalla cima si gode di un orizzonte sconfinato: dai vicini profili del Sengio Alto, il Cornetto, il Carega e il Pasubio verso ovest; il Monte Summano ad est, che emerge solitario come un'isola e, inoltre, nelle giornate più limpide, si possono ammirare le lontanissime linee dell'Appennino tosco-emiliano e del mare Adriatico.

Il massiccio comprende anche il Monte Rione, Monte Giove, Monte Brazome, Monte Rozzo Còvole (o Due Punte), Cima Alta, Monte Vaccaresse e il Monte Priaforà, col suo bell'arco naturale (la montagna prende il nome da un foro naturale nella roccia di diametro superiore ai 3 metri, situato in prossimità della vetta e visibile ad occhio nudo a chilometri di distanza).

Sulla sommità del Monte Novegno è presente un piccolo altopiano, denominato Busa Novegno.

All'interno di questa conca adibita a pascolo durante la stagione estiva, troviamo Malga Novegno (aperta solo in estate) dove è possibile pranzare e acquistare formaggi e insaccati di loro produzione e nelle vicinanze c'è la sede dell’osservatorio gestito dal Gruppo Astrofili di Schio. L'osservatorio, adagiato in questa conca, è schermato dalle luci della pianura consentendo ottime osservazioni sia dei pianeti che del profondo cielo.

Attorno alla Busa si possono combinare diverse passeggiate anche particolarmente facili e tranquille durante tutti i periodi dell'anno.

Per la nostra escursione invernale ( nel blog c'è anche descritta già l'escursione estiva ) lasciamo l'auto nel parcheggio gratuito davanti il Camping Club Cerbaro che si raggiunge in auto da Schio tramite la strada di Santa Caterina.

Teniamo il parcheggio alle spalle e ci dirigiamo verso destra lungo la strada in leggera discesa per 600 Mt. fino a raggiungere Contrà Rossi.

Da qui parte la lunga strada carrozzabile di 10 tornanti che in leggera salita porta fino a Busa Novegno. Questo percorso è adatto a tutti, non presenta difficoltà tecniche se non essere abbastanza lungo.

In inverno la strada può essere coperta tutta o parzialmente dalla neve, per cui non è detto che sia necessario l'uso delle ciaspole, dipende da quante persone sono passate prima di noi.

Imbocchiamo la strada che in circa 2 ore ci fa raggiungere Busa Novegno. La conca è completamente coperta di neve e il paesaggio è veramente fiabesco.

Le abbondanti nevicate di quest'anno ( Febbraio 2021 ) ci obbligano a usare le ciaspole se vogliamo fare il facile giro della Busa e la breve salita fino alla croce.

Seguiamo le evidenti tracce che ci permettono di arrivare fino alla croce della cima Alta.

Il percorso del ritorno è lo stesso dell'andata.

Considerazioni personali:

Il Monte Novegno, a mio avviso, è il luogo ideale per trascorrere una bella giornata in montagna in quando ci sono moltissimi sentieri che accontentano tutti in base al proprio livello di preparazione.

In tutte le stagioni è possibile salire sul Monte, ovviamente sempre con le dovute accortezze dell'ambiente montano. E' un luogo abbastanza frequentato ( sopratutto in estate ) ma mai troppo affollato.

È sottinteso che tutte le considerazioni sulla difficoltà del percorso sono basate sulla mia preparazione fisica e del mio cane, esse possono variare in base al Vs. livello di preparazione.

P.S. anche i cani si divertiranno tantissimo!!